Famiglia

Bolletta energia elettrica 2018: la nuova tariffa domestica TD

Bolletta energia elettrica 2018

A risparmiare sarà chi consuma più di 2.700 kWh all’anno. Questo in due parole è ciò che comporta la nuova bolletta energia elettrica 2018.

Dal 1° gennaio 2018 è entrata in vigore la nuova tariffa domestica, indicata con la sigla TD, che investe le utenze domestiche, di residenti e non, senza eccezioni derivanti dalla potenza impegnata.

Chi risparmia con la nuova tariffa domestica TD?

A risparmiare saranno le famiglie numerose e chi consuma di più.

La soglia di consumo spartiacque tra chi pagherà di più e chi meno è 2.700 kWh all’anno. Maggiori saranno i consumi rispetto a questo livello, maggiore sarà il risparmio. La differenza di spesa effettiva dipende anche dal tipo di contratto siglato con il proprio fornitore di energia.

Esempio: con un consumo annuo di 2.000 kWh e una potenza impiegata di 3 kW, la spesa annua salirà di quasi 50 euro, mentre con un consumo annuo di 4.000 kWh il risparmio è di oltre 70 euro.

Uno degli obiettivi della riforma è il voler incentivare l’adozione di sistemi energetici efficienti, come le pompe di calore. Privilegiare i sistemi elettrici preferendoli a quelli a gas significa, ora più di prima, migliorare l’efficienza energetica in casa.

Come risparmiare?

Installare pompe di calore, piani a induzione e scaldabagni elettrici può portare a un consistente risparmio in bolletta. È possibile richiedere inoltre il bonus ristrutturazioni per beneficiare di uno sconto fiscale.

La tariffa domestica sostituirà le tre diverse tariffe in vigore prima del 2018:

  • tariffa D1, riservata a clienti residenziali dotati di pompa di calore che avevano richiesto l’adesione alla nuova tariffa dal 2014;
  • tariffa D2, applicata ai clienti residenziali con una potenza impiegata di 3kW;
  • tariffa D3, applicata ai clienti non residenziali e a chi ha una potenza impiegata superiore a 3kW.

Cosa cambia con la tariffa domestica TD

Il costo dell’elettricità è dato dalla somma di quattro componenti:

  • servizi di rete;
  • servizi di vendita;
  • oneri generali;
  • imposte.

Con la nuova tariffa TD cambierà il modo in cui vengono determinati i servizi di rete e gli oneri generali. Le spese di trasporto non saranno più progressive ma uguali per tutti, mentre gli oneri saranno differenziati a seconda del tipo di cliente (residenziale o non residenziale).

Con la deliberazione 867/2017/R/EEL del 14 dicembre 2017, l’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente ha stabilito il rinvio al 2019 della riforma delle tariffe a copertura degli oneri generali di sistema. Le bollette emesse nel 2018 comprenderanno quindi una tariffa unica per la componente energia e una tariffa per gli oneri generali progressiva e variabile in base ai consumi elettrici.

Tutte le utenze domestiche avranno la stessa tariffa, non più progressiva. Vengono eliminati anche i sussidi incrociati, per effetto dei quali finora le famiglie con i consumi più elevati hanno coperto lo sconto tariffario garantito alle utenze con i consumi più bassi (inferiori a 2.700 kWh/anno).

Bonus elettrico per famiglie in difficoltà

Le famiglie numerose, a basso reddito o con gravi problemi di salute possono richiedere il bonus elettrico e beneficiare di uno sconto del 30% sulle tariffe dell’energia. La richiesta va presentata presso il proprio Comune di residenza o va inviata per mezzo di un CAF.

Chi può beneficiare del bonus elettrico?

  • Per il 2018 il bonus è riservato alle famiglie con meno di 3 figli con un reddito ISEE inferiore a 8.107,50 euro. Se ci sono più di 3 figli, la soglia ISEE sale fino a 20.000 euro.
  • Per il 2018 il bonus è riservato alle famiglie che hanno fino a 3 figli a carico e con un reddito ISEE inferiore a 8.107,50 euro. Se ci sono più di 3 figli, la soglia ISEE sale fino a 20.000 euro.
  • Per le famiglie che hanno bisogno di macchine elettromedicali necessarie a mantenere in vita un malato, il bonus viene applicato indipendentemente dal reddito e dalla potenza impiegata.

Iscriviti alla newsletter

Premendo il pulsante di invio dichiaro di aver preso visione della Web Privacy Policy ai sensi del Regolamento (UE ) 2016/679. I dati personali forniti saranno acquisiti da IFIS NPL S.p.A. che li tratterà, in qualità di Titolare, esclusivamente per adempiere alla richiesta.