Famiglia

Cala la spesa per i saldi invernali, le famiglie non si riprendono

Nuovo anno, stessi problemi. Sembra proprio questa l’amara conclusione che si può evincere dalle ultime rilevazioni e statistiche dei principali Osservatori e istituti di ricerca statistica.

 

Le prime evidenze arrivano con i saldi invernali, iniziati da una manciata di giorni in tutta la penisola italiana. Confcommercio infatti rileva come ogni famiglia italiana spenderà circa 336 euro quest’anno per i proprio acquisti. Il 51% degli italiani approfitterà degli sconti, ma la propensione all’acquisto è in calo del 7,3% rispetto ai saldi invernali del 2014; impietoso il confronto rispetto al 2010 con un calo del 20%. Tutto questo è sicuramente frutto di un bilancio familiare sempre più risicato, che non permette spese extra anche di importo contenuto. L’incertezza relativa al futuro incide inoltre negativamente, costringendo le famiglie al risparmio per eventuali momenti di difficoltà economica.

Parlando di consumi, l’Istat mostra come le famiglie con le maggior difficoltà siano quelle con figli. Dal 2008 al 2013 infatti, sono calati dell’11,63% i consumi delle coppie con tre o più figli, con un riduzione pari a 4.526,88 euro per nucleo familiare. Se il sistema di welfare italiano non aiuta certamente le famiglie numerose, la crisi economica non ha di certo aiutato le famiglie.

Spaventano inoltre i dati che arrivano dai centri Caritas, in particolare quello di Savona e Bergamo.

Nella città ligure, solo nel 2014, ad esempio, in 5.000 persone trovatesi senza lavoro, si sono dovute rivolgere ai Centri di ascolto Caritas. Nei 12 mesi passati sono infatti stati erogati 45 mila servizi di aiuto, dai pacchi alimentari all’accoglienza in mensa.

Dal centro di Bergamo, invece, sono stati erogati solo nel 2014, 700mila euro provenienti dal fondo famiglia e dal fondo casa, istituiti nel 2009 proprio per andare incontro alle famiglie in difficoltà a causa della crisi economica. Complessivamente, dall’apertura del fondo, sono state aiutate 3.899 famiglie, con una media del 31% di origine italiana, mentre il rimanente di origine straniera.

CrediFamiglia cerca di contribuire al sostegno delle famiglie italiane: nella sezione Cresci con Noi del nostro sito web è infatti possibile trovare numerosi video formativi relativi alla gestione dei debiti, del bilancio familiare e alcuni consigli utili per la ricerca di un impiego.

Iscriviti alla newsletter

Premendo il pulsante di invio dichiaro di aver preso visione delle Web Privacy Policy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679. I dati personali forniti saranno acquisiti da Banca IFIS S.p.A. che li tratterà, in qualità di Titolare, esclusivamente per adempiere alla richiesta.