Come avviare il consolidamento debiti?

Per sfruttare il consolidamento debiti, un cliente deve trovare un accordo con un ente finanziario. La strada per il consolidamento è spesso difficilmente percorribile per tre motivi:

  1. le politiche di rischio di un istituto, a discrezione dell’istituto stesso;
  2. il livello del reddito. Maggiore sarà il reddito, maggiore sarà la possibilità che un istituto eroghi un finanziamento per il consolidamento del debito. Anche a fronte di un reddito elevato, ciò che conta è che non abbia un’esposizione rateale mensile molto grande. La differenza la fa quindi quella parte dello stipendio non impegnato nelle singole rate;
  3. affidabilità creditizia del cliente. Ogni istituto ha la possibilità di andare a verificare nelle banche dati e nella Centrale Rischi di Banca d’Italia la storia creditizia di ogni singolo debitore. Nel caso non siano presenti segnalazioni, sarà più facile per il cliente accedere al finanziamento utile al consolidamento.

I metodi per avviare il consolidamento debiti sono tre:

  1. prestito personale;
  2. mutuo per consolidamento;
  3. cessione del quinto.

Il prestito personale è il più rischioso per la banca che lo voglia erogare, perché privo di garanzie reali e anche il più caro in quanto a interessi a carico del debitore. E’ molto difficile che venga erogato, a meno che la banca non conosca personalmente il cliente.

Il mutuo per consolidamento rappresenta un’importante garanzia per la banca: un’ipoteca sull’immobile. Questa permette al cliente di ricevere somme più alte di un prestito personale ad un tasso di interesse molto più vantaggioso. La condizione ideale per accedere a questa tipologia, è il possesso di un immobile privo di qualsiasi forma di ipoteca.

La terza tipologia è la cessione del quinto. È il prodotto ideale per il consolidamento debiti perché può essere erogato anche in presenza di segnalazioni. La cessione del quinto è facilmente acquisibile da parte di dipendenti pubblici e pensionati; è leggermente più difficile per i dipendenti privati perché è necessaria un’anzianità lavorativa consistente e un’azienda di medie o grandi dimensioni alle spalle.

Il prestito per consolidamento debiti attualmente è uno dei prodotti finanziari più richiesti. E’ difficile ottenerlo ma non è impossibile. Ognuno deve valutare, tra le tre tipologie, quello più vicino alle proprie esigenze.