Debiti

Come pagare meno debiti: il consolidamento

Il consolidamento debiti è uno strumento finanziario che consente di consolidare i debiti assunti attraverso mutui e/o prestiti, ottenendo eventualmente liquidità.

Il soggetto che ha sottoscritto finanziamenti di cui paga le relative rate ottiene una nuova somma in prestito da una banca o finanziaria e la utilizza per saldare la propria situazione debitoria pregressa.

Questo strumento è utile quando il cliente si trova nell’impossibilità di pagare con regolarità le rate dei prestiti in corso, consente un’estensione del debito e l’accesso a nuove risorse.

Pertanto il consolidamento debiti offre ai consumatori:

  • la possibilità di allungare la durata del prestito già in corso e dunque ridurre l’importo delle singole rate;
  • un mezzo su cui fare confluire i finanziamenti precedenti (nel caso prevedano la clausola dell’estinzione anticipata), mantenendo quindi un solo rapporto con un solo istituto, unificando varie rate in una sola.

Con il consolidamento debiti si ha la semplificazione di una esposizione debitoria complessa e articolata in più finanziamenti. In particolare permette di avere:

  • una sola rata al mese;
  • un tasso unico fisso per tutta la durata;
  • una sola scadenza da onorare;
  • un solo istituto finanziario creditore.

Il soggetto richiedente il consolidamento deve raggiungere un accordo con una finanziaria o una banca. Quest’ultima, dopo la stipula, procede solitamente all’estinzione dei debiti in corso da parte del contraente, spalmandoli su un nuovo piano di finanziamento caratterizzato da tempistiche più lunghe e rate più leggere (l’obiettivo è consentire il rientro in condizioni più agevoli per il consumatore).

Per potere unire le varie rate non è rilevante il tipo di debito pregresso, né la diversità di enti finanziari creditori.

Prima di concedere un finanziamento per consolidamento debiti l’istituto finanziario compirà una valutazione sulla capacità finanziaria del richiedente.

Generalmente la concessione o meno del prestito dipende:

  • dalla politica di rischio dell’istituto,
  • dal livello di reddito e affidabilità finanziaria del richiedente.

 

CrediFamiglia raccomanda comunque di utilizzare con cautela e responsabilità gli strumenti di credito, soprattutto per evitare situazioni di sovraindebitamento, che possono portare alla non capacità di onorare i propri debiti.

Iscriviti alla newsletter

Premendo il pulsante di invio dichiaro di aver preso visione della Web Privacy Policy ai sensi del Regolamento (UE ) 2016/679. I dati personali forniti saranno acquisiti da IFIS NPL S.p.A. che li tratterà, in qualità di Titolare, esclusivamente per adempiere alla richiesta.