Famiglia

Come risparmiare sul riscaldamento? 10 consigli utili

Come risparmiare sul riscaldamento

Ogni anno, con l’arrivo dell’inverno, ti chiedi come risparmiare sul riscaldamento?

È risaputo che la maggior parte delle case italiane consumano troppa energia per il riscaldamento, anche perché molte di queste sono state costruite senza tenere conto dell’efficienza energetica. Per ovviare al problema è necessario attuare pochi semplici accorgimenti che permettono, alla fine del mese, di risparmiare sul riscaldamento e in particolare sul costo della bolletta.

Risparmiare sul riscaldamento è possibile, ecco come fare!

Come prima cosa, è utile ricordare che tra le mura domestiche le temperature non dovrebbero essere mai né troppo basse né troppo alte. Non solo il freddo, ma anche l’eccessivo caldo crea problemi alla salute: un giusto compromesso tra salute, portafoglio e ambiente è quello di mantenere durante il giorno la temperatura tra i 19 e i 20 gradi, o comunque inferiore ai 24°. Un solo grado in più fa aumentare inoltre i consumi dell’8%.

Secondo i dati di fine 2017, in Italia si consuma in media tra i 140 ed i 170 kwh/m2/anno. Eppure, ci sono tanti modi per abbassare i consumi (anche del 30-40%), mantenendo comunque le stesse condizioni di comfort. Nella maggior parte delle case, infatti, si possono ridurre gli attuali consumi, utilizzando le tecnologie ed i nuovi materiali disponibili, insieme ad un’attenta gestione dell’impianto di riscaldamento.

Come risparmiare sul riscaldamento? 10 punti a cui prestare attenzione.

  1. Le valvole termostatiche consentono di regolare i consumi aprendo e chiudendo la circolazione dell’acqua all’interno dei radiatori, senza però ridurre la temperatura impostata. Installarle può consentire di risparmiare sul riscaldamento fino al 7-8%.
  2. Non lasciate accesi i termosifoni durante la notte dato che non è né salutare né economico. Impostate l’accensione automatica un’ora prima del risveglio, se disponete di questa possibilità;
  3. Non coprite i termosifoni con tende, mobili di rivestimento o vestiario da asciugare. Per scaldare efficacemente, i radiatori devono liberi. Si tratta, infatti, di uno spreco che può far lievitare la bolletta fino al 40%;
  4. Il ricambio d’aria è necessario, ma bastano 10 minuti per una stanza di dimensioni standard. È consigliato aprire tutte le finestre per pochi minuti e non una sola finestra per molto tempo;
  5. Sfiatare con regolarità l’aria dei radiatori per tenere i termosifoni sempre al massimo livello di efficienza;
  6. È ora di cambiare l’impianto? Scegliete una nuova caldaia a condensazione, dalla potenza adeguata in funzione dell’ambiente da riscaldare, e potrete risparmiare sul riscaldamento fino ad un 20% annuo;
  7. Risparmiate su tutto, ma mai sulla manutenzione. Tenere l’impianto pulito e senza calcare aumenta l’efficienza d’uso del 30%;
  8. Usate i paraspifferi alla base delle porte e ai bordi delle finestre: a nulla serve produrre efficientemente calore se poi andrà perso a causa dei vetri singoli o altre dispersioni;
  9. Utilizzare il pellet per risparmiare sul riscaldamento: questi piccoli granuli compressi, prodotti con gli scarti di lavorazione delle segherie e dell’industria del legno, sono ecologici e meno costosi di altri combustibili;
  10. Può risultare molto utile dare un’occhiata alle numerose offerte che il mercato libero dell’energia propone, valutando la possibilità di cambiare il proprio fornitore di gas metano, analizzando un panorama che negli ultimi tempi risulta essere fortemente mutato e in continua evoluzione.

Infine, attualmente è assai conveniente realizzare interventi di riqualificazione energetica degli edifici, poiché il 65% dei costi sostenuti può essere detratto dall’IRPEF. Prima di intervenire, però, è consigliabile far effettuare da un professionista indipendente una Analisi Energetica Dettagliata dell’edificio. Questa rappresenta una priorità, poiché la sicurezza di un impianto che brucia combustibile e produce fumi tossici deve essere al primo posto per ogni famiglia italiana.

 

Come risparmiare sul consumo degli elettrodomestici?

Leggi il nostro articolo, clicca qui!

Iscriviti alla newsletter

Premendo il pulsante di invio dichiaro di aver preso visione della Web Privacy Policy ai sensi del Regolamento (UE ) 2016/679. I dati personali forniti saranno acquisiti da IFIS NPL S.p.A. che li tratterà, in qualità di Titolare, esclusivamente per adempiere alla richiesta.