Debiti

Cos’è un incaglio e cosa comporta

cos'è un incaglio

Cos’è un incaglio? Si tratta della procedura che in genere precede l’apertura della segnalazione per sofferenza bancaria.

L’incaglio bancario è una situazione nella quale una persona di trova in momentanea difficoltà economica. Ad esempio uno scoperto di conto corrente, rate di finanziamenti in arretrato, fidi con interessi superiori al totale affidato.

Questa procedura è codificata dal diritto bancario e prevede la richiesta da parte dell’istituto creditizio del rientro del debito del cliente, di tutta o una parte, entro un periodo di tempo stabilito contestualmente con la richiesta. In genere si attesta dai 10 ai 14 mesi.

Come la sofferenza bancaria anche l’incaglio viene segnalato alla Centrale Rischi, con effetti meno gravi.

Cosa comporta un incaglio

La segnalazione di incaglio, oltre che la Centrale Rischi, raggiunge anche tutti gli istituti di credito, ma al contrario della sofferenza non prevede che tutti i fidi e gli affidi vengano chiusi immediatamente e definitivamente ma solo temporaneamente.
Nella posizione di incaglio le aziende si trovano ad affrontare il credit crunch, ovvero l’impossibilità di accedere ad ulteriore credito bancario.

Cosa succede se non si salda il debito incagliato entro il termine indicato?

Se entro il termine indicato (di solito 10-14 mesi) il cliente non dovesse provvedere al ripristino della normale situazione, la banca potrebbe revocare tutti gli affidamenti o in casi estremi provvedere alla chiusura di tutti i rapporti di conto corrente.

Perciò, in caso di mancato pagamento entro i termini previsti, l’incaglio passa alla posizione di sofferenza bancaria.

Iscriviti alla newsletter

Premendo il pulsante di invio dichiaro di aver preso visione della Web Privacy Policy ai sensi del Regolamento (UE ) 2016/679. I dati personali forniti saranno acquisiti da IFIS NPL S.p.A. che li tratterà, in qualità di Titolare, esclusivamente per adempiere alla richiesta.