Il prestito vitalizio ipotecario è una forma di finanziamento concedibile a soggetti che abbiano compiuto 60 anni di età (non c’è un limite d’età massimo) e che offrano ipoteca su un immobile non gravato da altre iscrizioni ipotecarie. All’anziano viene concesso un finanziamento a fronte dell’iscrizione di un’ipoteca sulla casa di proprietà mentre la restituzione del capitale e degli interessi fa carico, in tutto o in parte, agli eredi posteriormente al decesso del mutuatario.