Debiti

Pagare i debiti: le alternative sostenibili

Quando non si riesce più a ripagare un prestito o un finanziamento, il timore più ricorrente riguarda l’eventualità di essere chiamati a risponderne davanti a un giudice.

Tuttavia, se  il rapporto tra creditore e debitore è di tipo etico, trasparente ed onesto, è possibile individuare insieme la soluzione più congeniale per entrambi, magari con un piano di rientro che consenta al debitore di pagare il dovuto senza sconvolgere il proprio equilibrio finanziario.

In questa situazione sono due i fattori fondamentali di cui tenere conto:

  • Sostenibilità della rata;
  • tempo.

Sostenibilità della rata

Se il creditore svolge un’efficace funzione di consulenza verso il debitore, verificando quali siano le sue reali disponibilità economiche, può:

  • pianificare e ottenere il rientro della somma prestata;
  • permettere al debitore di versare regolarmente il dovuto senza gravare in modo determinante sul bilancio familiare.

Esempio: Carlo ha una famiglia a carico composta da moglie e due figli, un reddito mensile pari a 1.500 euro e un debito che non riesce a ripagare perché le sue spese ammontano a 1.200 euro al mese, tra cui l’affitto (500 euro). Poiché il reddito residuo è basso, ossia 300 euro, la rata media che Carlo dovrebbe pagare per ripagare il suo debito non dovrebbe superare un terzo di quella cifra (100 euro).

Tempo

Com è logico, il debitore estinguerà tanto più rapidamente il suo debito, quanto più alto sarà l’importo della rata mensile che pagherà. Tuttavia, è importante che il creditore sia in grado di stimare la sostenibilità reale del debitore  di pagare un determinato importo mensile. Se cerca di contrattare rate di importo troppo elevato, non farà che deteriorare una situazione già precaria. Per questo è importante valutare nel lungo termine e attentamente la situazione finanziaria del debitore, prevedendo anche possibili variazioni nel tempo.

Esempio: Carlo può avere maggiori disponibilità economiche in alcuni mesi dell’anno nei quali, ad esempio, non sostiene spese legate alla scuola per i figli.

Solo pagando i propri debiti è possibile accedere ad eventuali nuove linee di credito e programmare investimenti per il miglioramento della qualità della vita di ognuno.

Iscriviti alla newsletter

Ai sensi del D.Lgs.196/2003, dichiaro di aver preso visione della Web Privacy Policy. I dati forniti saranno trattati esclusivamente per adempiere alla tua richiesta.