Famiglia

Social Card: 400 euro al mese per le famiglie in difficoltà

Con la Legge di Bilancio 2017, entra in gioco anche per quest’anno la Social Card (SIA – Sostegno per l’Inclusione Attiva) che prevede la possibilità, per le famiglie in difficoltà, di ottenere un bonus di 400 euro.

Che cos’è il SIA?

Il SIA, attivo dal 2 settembre 2016, è una carta prepagata che eroga 80 euro per ogni membro della famiglia fino ad un massimo di 400 euro e può essere richiesta da tutte le famiglie in difficoltà e che risiedono sul territorio italiano. Oltre ad erogare un contributo economico per ogni componente della famiglia, questo progetto mira anche ad attivare una serie di interventi individuati dai Comuni, dai servizi territoriali (centri per l’impiego, servizi sanitari, scuole) e dal terzo settore per aiutare i membri delle famiglie in difficoltà a trovare lavoro, aderire a speciali progetti di formazione e di prevenzione sanitaria.

Quali sono i requisiti necessari per richiedere la Social Card?

  • cittadini italiani o comunitari, oppure familiari con diritto di soggiorno o stranieri con permesso di soggiorno di lungo periodo
  • nel nucleo familiare deve essere presente almeno uno tra: figlio minorenne, figlio disabile, donna in gravidanza;
  • nessun membro della famiglia deve essere titolare di un veicolo immatricolato 12 mesi prima della presentazione della domanda, oppure di autoveicoli con una cilindrata superiore ai 1.300 cc o di motoveicoli con una cilindrata superiore ai 250 cc immatricolati da tre anni;
  • ISEE inferiore ai 3.000€;
  • se usufruiscono di altri aiuti economici, questi non devono superare i 600€ mensili;
  • nessun membro del nucleo familiare deve percepire strumenti di sostegno per i disoccupati, come Naspi e Asdi;
  • per accedere al beneficio il nucleo familiare deve ottenere un punteggio pari o superiore a 45 punti relativo alla valutazione multidimensionale del bisogno.

Anche se i parametri possono sembrare molto stringenti, bisogna considerare che l’obiettivo principale di questa misura è quello di aiutare le famiglie a superare i periodi di crisi per supportarle fino a quando non arrivino a conquistare una loro autonomia.

Dove si può richiedere il SIA?

La domanda per la SIA deve essere presentata da uno dei componenti del nucleo familiare utilizzando l’apposito modulo scaricabile sul sito del Ministero delle Finanze e presentandolo al proprio Comune di residenza. In questo modulo, oltre a richiedere il bonus massimo di 400 euro, il richiedente dovrà indicare il possesso dei requisiti necessari per presentare la domanda e certificare la situazione famigliare tramite l’utilizzo di ISEE e Dsu.

Iscriviti alla newsletter

Premendo il pulsante di invio dichiaro di aver preso visione della Web Privacy Policy ai sensi del Regolamento (UE ) 2016/679. I dati personali forniti saranno acquisiti da IFIS NPL S.p.A. che li tratterà, in qualità di Titolare, esclusivamente per adempiere alla richiesta.